SICUREZZA – D.LGS 81/2008 cosa fare per essere in regola?

Se hai almeno un lavoratore definito dal D.Lgs. 81/2008 come:

“persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell‘organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione ……………..” (N.B. compresi collaboratori familiari) devi fare:

DOCUMENTAZIONE

  • Redazione del D.V.R. – Documento di Valutazione dei Rischi. E’ un testo che consiste nella valutazione di tutti i rischi a cui il personale può essere esposto nell’espletamento delle proprie mansioni.
  • Redazione Documento Valutazione Stress – Lavoro Correlato.
  • Piano di evacuazione / emergenza.

CORSI DI FORMAZIONE

  • Corso Formazione dei Lavoratori: (per tutti i lavoratori in forza all’azienda). Durata del corso in base alla categoria di rischio: Basso 8 ore – Medio 12 ore – Alto 16 ore.
  • Corso Antincendio (per titolare o legale rappresentante della società oppure uno o più dipendenti). Durata del corso in base al tipo di rischio: Basso 4 ore – Medio 8 ore – Alto 16 ore.
  • Corso Primo Soccorso (per titolare o legale rappresentante della società oppure uno o più dipendenti). Durata del corso Gruppo A 12 ore – Gruppi B e C 16 ore.

NOMINE

  • Nomina R.S.P.P. (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione). Può svolgere questo ruolo il titolare o legale rappresentante (dopo un corso di 16 – 32 – 48 ore in base al tipo di rischio) o può essere incaricato un R.S.P.P. esterno all’azienda.
  • Nomina R.L.S. (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza). Può svolgere questo ruolo un dipendente dell’azienda (dopo un corso di 32 ore) o può essere incaricato un R.L.S.T. (territoriale) esterno all’azienda.

Studio Pratelli può offrire entrambe le nomine esterne (R.S.P.P. e R.L.S.T.) per tutti i suoi clienti.

Inoltre, solo nei casi previsti dalla legge (dove è presente un rischio specifico), è necessario nominare il Medico Competente per il servizio di “Sorveglianza sanitaria” per il rilascio del certificato di idoneità alla mansione.

Per la sorveglianza sanitaria Studio Pratelli mette a disposizione dei clienti il proprio Medico Competente.

N.B.  Per determinare a quale categoria di rischio appartiene l’azienda e capire quindi quali corsi frequentare e di quale durata, occorre fare riferimento al CODICE ATECO 2007 dell’impresa.

Disciplina sanzionatoria: Le disposizioni penali a carico delle suddette figure (datore di lavoro, lavoratore, medico competente ecc…) sono elencate nel Capo IV del Testo Unico sulla sicurezza, agli articoli dal 55 al 59: in essi sono descritti per ogni figura i diversi gradi di pena in relazione all’obbligo violato, pena che può arrivare, nel caso del datore di lavoro, fino all’arresto da tre a sei mesi o ad un’ammenda compresa tra i 2.500 e i 6.400 euro.

H.A.C.C.P. cosa fare per essere in regola?

L’ H.A.C.C.P. (Hazard analysis and critical control points) è un sistema rivolto a tutte le attività alimentari: bar, ristoranti, fast food, pasticcerie, industrie di produzione e distribuzione di generi alimentari ecc.

Dopo l’abolizione del Libretto Sanitario secondo le normative europee recepite dall’Italia è stato introdotto l’obbligo di:

  • Corsi H.A.C.C.P: Formazione in materia di igiene alimentare sia per il personale che per i titolari o responsabili dell’attività.
  • Redazione Manuale H.A.C.C.P. o Piano di Autocontrollo: E’ un testo che prende in considerazione tutti i pericoli igienico sanitari di un’azienda alimentare e cerca di evidenziare quali di questi si possono concretizzare in rischi, applicando un metodo di analisi dei pericoli.
  • Cartello e registro allergeni.

Disciplina sanzionatoria: Decreto Legislativo n. 190/06 (Reg. CE N.178/2002). Decreto Legislativo n. 193/07 (Reg.CE N.852/04 e 853/04).

AVVERTENZA: i corsi H.A.C.C.P. on line non sono validi solo per la Regione Toscana.